Cerca
sabato 18 novembre 2017 ..:: Codice della Strada ::..   Login
 Nuovo codice della strada Riduci

Gentile Utente

ora è possibile consultare il nuovo codice della strada sulla nuova piattaforma di Semaforoverde raggiungibile al seguente indirizzo web:

http://nuovo.semaforoverde.it


 Stampa   

 Note comuni nell'applicazione delle norme contenute nel codice della strada Riduci

 INDICE

01. Premessa
02. Obbligato in solido
03. Neopatentati (conseguimento della patente di guida da meno di tre anni)
04. Pagamento ridotto del 30% entro 5 giorni dalla contestazione o notificazione del verbale
05. Pagamento immediato nelle mani dell'agente accertatore
      Codice della Strada

 

 01. Premessa.
 Lo staff di Semaforoverde è orgoglioso di presentare il suo nuovo Codice della Strada, concepito dalla Legge 13 giugno 1991, n. 190 (G.U. n. 150 del 28/06/1991), approvato con Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (pubblicato sulla S.O.G.U. n. 114 del 18/05/1992) ed entrato in vigore il giorno 1 gennaio 1993.
 Il Codice della Strada presentato è totalmente gratuito e tutti i suoi articoli che lo compongono sono costantemente aggiornati con le ultime modifiche di carattere normativo, tra cui l'adeguamento biennale delle cifre con arrotondamento all’euro.
 Il presente Codice della strada è aggiornato, e la sua realizzazione è curata da personale in possesso di notevole conoscenza nei temi trattati. Nonostante ciò, tutte le informazioni in esso contenute sono da ritenersi solo a carattere puramente informativo, senza avere carattere di completezza e di esaustività.

 02. Obbligato in solido.
 Chi è chiamato a rispondere in solido con l'autore della violazione che prevede una sanzione amministrativa pecuniaria, sempre che  non provi che la circolazione del veicolo è avvenuta contro la sua volontà, nella maggior parte dei casi l'obbligato in solido per il solo pagamento della sanzione pecuniaria (e non anche per quella accessoria) è il proprietario del veicolo o del rimorchio (nel caso di complesso di veicoli).
 Nel caso in cui il trasgressore non paghi l'importo dovuto, il proprietario del veicolo è tenuto al pagamento dello stesso, salvo poi avvalersi della facoltà di rivalsa.
   a) Se la violazione è commessa da una persona capace di intendere e di volere, ma soggetta all'altrui autorità, direzione o vigilanza, l'obbligato in solido è la persona rivestita dell'autorità o incaricata della direzione o della vigilanza, salvo che provi di non aver potuto impedire il fatto.
   b) Se la violazione è commessa dal rappresentante o dal dipendente di una persona giuridica o di un ente o associazione privi di personalità giuridica o comunque da un imprenditore nell'esercizio delle proprie funzioni o incombenze, l'obbligato in solido è la persona giuridica o l'ente o associazione o l'imprenditore.
   c) Se la violazione è commessa da un minorenne, l'obbligato in solido in via diretta per fatto proprio è la persona tenuta alla sua diretta sorveglianza (solitamente il genitore o tutore). In tal caso, sul verbale di contestazione verrà indicato, quale trasgressore, la persona tenuta alla diretta sorveglianza del minore, mentre i dati di quest'ultimo verranno riportati nelle note. Anche se indicato quale trasgressore in luogo del minore, alla persona tenuta alla sua diretta sorveglianza non si applicano ne la decurtazione dei punti dalla patente di guida ne' eventuali sanzioni amministrative accessorie, ove previsto.
   d) Se la violazione riguarda l'omesso uso della cintura di sicurezza e del sistema di ritenuta da parte del passeggero minorenne:
      - se sul veicolo non è presente altra persona preposta alla sua sorveglianza, della sanzione amministrativa pecuniaria e di quella accessoria (compreso la decurtazione dei punti) ne risponde il conducente;
      - se sul veicolo è presente altra persona preposta alla sua sorveglianza, sarà quest'ultima a rispondere della sanzione amministrativa pecuniaria ma non di quella accessoria (compreso la decurtazione dei punti);
      - se sul veicolo sono presenti entrambi i genitori (uno in qualità di conducente e l'altro in qualità di preposto alla sorveglianza del minore), della violazione ne risponde colui che è preposto alla sorveglianza.
   e) Se la violazione riguarda l'omesso uso della cintura di sicurezza da parte del passeggero maggiorenne, della sanzione amministrativa pecuniaria ne risponde in proprio lo stesso passeggero, e non si applica alcuna sanzione amministrativa accessoria (compreso la decurtazione dei punti).
   f) Se la violazione è commessa:
      - dal conducente di veicolo adibito al trasporto di persone o cose (articolo 174 del presente codice della strada) o
      - dal conducente impiegato per effettuare professionali con veicoli non muniti di cronotachigrafo (articolo 174 del presente codice della strada),
derogando alle norme contenute nell'articolo 196 del presente codice della strada, l'obbligato in solido è l’impresa da cui dipende il lavoratore.
   g) Qualora a carico del veicolo esistano diritti reali (indicati sulla carta di circolazione o sul certificato di proprietà), sia indicato sulla carta di circolazione il contraente del leasing (oltre al proprietario) o siano stati stipulati contratti di locazione (noleggio), obbligato in solido è l'acquirente con patto di riservato dominio, l'intestario del contratto di leasing o l'usufruttuario.

 03. Neopatentati (conseguimento della patente di guida da meno di tre anni).
 Col termine "neopatentato" viene indicato il conducente titolare di patente di guida di categoria B conseguita da meno di tre anni, anche se durante questo lasso di tempo ha conseguito una patente di guida di categoria superiore (C o D).
 I neopatentati sono soggetti a speciali discipline concernenti la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, la decurtazione dei punti dal documento di guida e la limitazione nella guida di alcune categorie di veicoli.
   a) sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida: la durata della sospensione della patente di guida prevista quale sanzione accessoria per la violazione commessa è aumentata (articolo 218, comma 1, del presente codice della strada):
      - di un terzo alla prima violazione commessa dal neopatentato;
      - del doppio per le successive violazioni
salvo quanto diversamente disposto dalle norme del titolo V dello stesso codice ...
   b) decurtazione dei punti dal documento di guida: ...
   c) limitazioni nella guida di alcune categorie di veicoli: per i neopatentati sono previste una serie di limitazioni di carattere generale per le patenti di categoria A e B, e delle limitazioni di carattere specifico per le patenti della sola categoria B.
      - limitazioni di carattere generale per le patenti di categoria A e B: per i primi tre anni successivi al conseguimento della patente di guida di categoria A2, A, B1 e B il titolare non può condurre veicoli ad una velocità superiore a 100 km/h sulle autostrade e 90 km/h sulle strade extraurbane principali, a prescindere dalla cilindrata o dalla potenza del veicolo. Se durante i primi 3 anni dal conseguimento della patente delle citate categorie il titolare ha conseguito una patente di guida di categoria superiore (C o D), le suddette limitazioni permangono, ma sempre dalla originaria data di conseguimento della patente delle categorie A2, A, B1 e B;
      - limitazioni di carattere specifico per le patenti della sola categoria B:
per il primo anno successivo al conseguimento della patente di guida di categoria B, il titolare non può condurre autoveicoli aventi:
         - una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t e
         - una potenza massima pari a 70 kW nella guida di veicoli di categoria M1.
I dati di cui sopra si rilevano dalla carta di circolazione del veicolo.
 Le limitazioni di cui sopra non si attuano quando il conducente neopatentato guida un veicolo al servizio di un disabile, a condizione che esponga il prescritto contrassegno e che il titolare del pass si trovi a bordo del veicolo.

 04. Pagamento ridotto del 30% entro 5 giorni dalla contestazione o notificazione del verbale.
 Con Decreto del 21.06.2013, n. 69 convertito con Legge 09.08.2013, n. 98 in vigore dal 21 agosto 2013 è stato modificato il comma 1 dell'articolo 202 del codice della strada nella parte in cui recita che per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce il pagamento in misura ridotto di una sanzione amministrativa pecuniaria, il trasgressore è ammesso a pagare detta somma ridotta del 30 per cento (30%) se il pagamento è effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale.
 La riduzione del 30 per cento (30%) del pagamento in misura ridotta della una sanzione amministrativa pecuniaria decorre dal giorno successivo a quello dell'avvenuta contestazione, o notifica, e, se il quinto giorno cade in un giorno festivo, è prorogato di diritto al primo giorno successivo non festivo (art. 2963, c. 3, del cod. civ.). La giornata di sabato non è mai considerata festiva, a meno che non cada in una festività riconosciuta.
 Detta riduzione non si applica alle violazioni del presente codice:
   a) per cui è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo, ai sensi del comma 3 dell'articolo 210 (anche se non applicata successivamente dal competente organo);
   b) per cui è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida (anche se non applicata successivamente dal competente organo);
   c) per cui non è previsto il pagamento in misura ridotta;
   d) quando il trasgressore si è reso responsabile di una violazione di carattere penale.
 Stante la mancanza di specifiche disposizioni al riguardo, si ritiene ammessa la riduzione del 30 per cento (30%) del pagamento in misura ridotta della una sanzione amministrativa pecuniaria quando questa è commessa:
   a) in ore notturne;
   b) da conducente minorenne;
   c) da conducenti alla guida di veicoli immatricolati all'estero;
   d) da conducenti alla guida di veicoli immatricolati con targa EE.
 E' ammessa altresì la riduzione del 30 per cento (30%) del pagamento in misura ridotta della sanzione amministrativa pecuniaria nei casi contemplati al punto 1) del capitolo "Pagamento immediato nelle mani dell'agente accertatore" sotto riportato.

 05. Pagamento immediato nelle mani dell'agente accertatore.

 Il vigente codice della strada prevede, nei seguenti casi, il pagamento obbligatorio del pagamento della sanzione nelle mani dell'agente accertatore:
   1) l'articolo 202, comma 2 bis, del codice della strada per i conducenti trasgressori titolari di patente di guida di categoria C, C+E, D o D+E nell’esercizio dell’attività di autotrasporto di persone o cose che commettono violazione ad uno dei disposti contenuti in uno dei seguenti articoli (per i quali è altresì ammesso al pagamento della somma ridotta del 30 per cento (30%) se il pagamento è effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale):
      a) articolo 142, commi 9 e 9-bis;
      b) articolo 148;
      c) articolo 167;
      d) in tutte le ipotesi di eccedenza del carico superiore al 10 per cento della massa complessiva a pieno carico;
      e) articolo 174, commi 5, 6 e 7;
      f) articolo 178, commi 5, 6 e 7.
   2) l'articolo 207 del codice della strada per qualsiasi violazione commessa da chiunque conduca un veicolo immatricolato all'estero o munito di targa EE.
 In tutti i casi suddetti di pagamento immediato nelle mani dell'agente accertatore, questi rilascia al trasgressore la ricevuta della somma riscossa (indicando l'imposta di bollo, ove prevista), menzionandolo nel verbale di contestazione, a prescindere se:
      a) conducente veicolo immatricolato in Italia, stato U.E. o extra U.E. si avvale della riduzione del 30 per cento (30%) del pagamento in misura ridotta;
      b) conducente veicolo immatricolato in Italia o stato U.E. che non si avvale della riduzione del 30 per cento (30%) del pagamento in misura ridotta (in tal caso è tenuto a versare all'agente accertatore, a titolo di cauzione, il minimo edittale della somma prevista).
      c) conducente veicolo immatricolato in stato extra U.E. che non si avvale della riduzione del 30 per cento (30%) del pagamento in misura ridotta (in tal caso è tenuto a versare all'agente accertatore, a titolo di cauzione, la metà del massimo edittale della somma prevista).
 Nel caso di mancato pagamento immediato nelle mani dell'agente accertatore, si dispone il fermo amministrativo del veicolo fno all'adempimento del pagamento, e comunque per non oltre 60 giorni, secondo quanto disposto dal vigente codice della strada.

Consulta il Codice della Strada
nel box sottostante


 Stampa   

Navigazione Sito

 Codice della Strada aggiornato Riduci

CODICE DELLA STRADA

Aggiornato al 01.01.2015

a cura di
Salvatore Palumbo e Claudio Molteni

Lo staff di Semaforoverde è orgoglioso di presentare il suo nuovo Codice della Strada, concepito dalla Legge 13 giugno 1991, n. 190 (G.U. n. 150 del 28/06/1991), approvato con Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (pubblicato sulla S.O.G.U. n. 114 del 18/05/1992) ed entrato in vigore il giorno 1 gennaio 1993.
 
Il Codice della Strada presentato è totalmente gratuito e tutti i suoi articoli che lo compongono sono costantemente aggiornati con le ultime modifiche di carattere normativo, tra cui l'adeguamento biennale delle cifre con arrotondamento all’euro.
 
Il presente Codice della strada è aggiornato, e la sua realizzazione è curata da personale in possesso di notevole conoscenza nei temi trattati. Nonostante ciò, tutte le informazioni in esso contenute sono da ritenersi solo a carattere puramente informativo, senza avere carattere di completezza e di esaustività.

CODICE DELLA STRADA AGGIORNATO
INDICE DEGLI ARTICOLI

TITOLO I
DISPOSIZIONI GENERALI

art. 1 - Principi generali
art. 2 - Definizione e classificazione delle strade
art. 3 - Definizioni stradali e di traffico
art. 4 - Delimitazione del centro abitato
art. 5 - Regolamentazione della circolazione in generale
art. 6 - Regolamentazione della circolazione fuori dei centri abitati
art. 7 - Regolamentazione della circolazione nei centri abitati
art. 8 - Circolazione nelle piccole isole
art. 9 - Competizioni sportive su strada
art. 9-bis - Organizzazione di competizioni non autorizzate in velocità con veicoli a motore e partecipazione alle gare
art. 9-ter - Divieto di gareggiare in velocità con veicoli a motore
art. 10 - Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità
art. 11 - Servizi di polizia stradale
art. 12 - Espletamento dei servizi di polizia stradale

TITOLO II
DELLA COSTRUZIONE E TUTELA DELLE STRADE
CAPO I - Costruzione e tutela delle strade ed aree pubbliche

art. 13 - Norme per la costruzione e la gestione delle strade
art. 14 - Poteri e compiti degli enti proprietari delle strade
art. 15 - Atti vietati
art. 16 - Fasce di rispetto in rettilineo ed aree di visibilità nelle intersezioni fuori dei centri abitati
art. 17 - Fasce di rispetto nelle curve fuori dei centri abitati
art. 18 - Fasce di rispetto ed aree di visibilità nei centri abitati
art. 19 - Distanze di sicurezza dalle strade
art. 20 - Occupazione della sede stradale
art. 21 - Opere, depositi e cantieri stradali
art. 22 - Accessi e diramazioni
art. 23 - Pubblicità sulle strade e sui veicoli
art. 24 - Pertinenze delle strade
art. 25 - Attraversamenti ed uso della sede stradale
art. 26 - Competenza per le autorizzazioni e le concessioni
art. 27 - Formalità per il rilascio delle autorizzazioni e concessioni
art. 28 - Obblighi dei concessionari di determinati servizi
art. 29 - Piantagioni e siepi
art. 30 - Fabbricati, muri e opere di sostegno
art. 31 - Manutenzione delle ripe
art. 32 - Condotta delle acque
art. 33 - Canali artificiali e manufatti sui medesimi
art. 34 - Oneri supplementari a carico dei mezzi d'opera per l'adeguamento delle infrastrutture stradali
art. 34-bis - Decoro delle strade

CAPO II - Organizzazione della circolazione e segnaletica stradale

art. 35 - Competenze
art. 36 - Piani urbani del traffico e piani del traffico per la viabilità extraurbana
art. 37 - Apposizione e manutenzione della segnaletica stradale
art. 38 - Segnaletica stradale
art. 39 - Segnali verticali
art. 40 - Segnali orizzontali
art. 41 - Segnali luminosi
art. 42 - Segnali complementari
art. 43 - Segnalazioni degli agenti del traffico
art. 44 - Passaggi a livello
art. 45 - Uniformità della segnaletica, del mezzi di regolazione e controllo ed omologazioni

TITOLO III
DEI VEICOLI
CAPO I - Dei veicoli in generale

art. 46 - Nozione di veicolo
art. 46-bis - Cabotaggio stradale in violazione della normativa comunitaria
art. 47 - Classificazione dei veicoli
art. 48 - Veicoli a braccia
art. 49 - Veicoli a trazione animale
art. 50 - Velocipedi
art. 51 - Slitte
art. 52 - Ciclomotori
art. 53 - Motoveicoli
art. 54 - Autoveicoli
art. 55 - Filoveicoli
art. 56 - Rimorchi
art. 57 - Macchine agricole
art. 58 - Macchine operatrici
art. 59 - Veicoli con caratteristiche atipiche
art. 60 - Motoveicoli e autoveicoli d'epoca e di interesse storico e collezionistico
art. 61 - Sagoma limite
art. 62 - Massa limite
art. 63 - Traino veicoli

CAPO II - Dei veicoli a trazione animale, slitte e velocipedi

art. 64 - Dispositivi di frenatura dei veicoli a trazione animale e delle slitte
art. 65 - Dispositivi di segnalazione visiva dei veicoli a trazione animale e delle slitte
art. 66 - Cerchioni alle ruote
art. 67 - Targhe dei veicoli a trazione animale e delle slitte
art. 68 - Caratteristiche costruttive e funzionali e dispositivi di equipaggiamento dei velocipedi
art. 69 - Caratteristiche dei dispositivi di segnalazione e di frenatura dei veicoli a trazione animale, delle slitte e dei velocipedi
art. 70 - Servizio di piazza con veicoli a trazione animale o con slitte

CAPO III - Veicoli a motore
SEZ. I - Norme costruttive e di equipaggiamento e accertamenti tecnici per la circolazione

art. 71 - Caratteristiche costruttive e funzionali dei veicoli a motore e loro rimorchi
art. 72 - Dispositivi di equipaggiamento dei veicoli a motore e loro rimorchi
art. 73 - Veicoli su rotaia in sede promiscua
art. 74 - Dati di identificazione
art. 75 - Accertamento dei requisiti di idoneità alla circolazione e omologazione
art. 76 - Certificato di approvazione, certificato di origine e dichiarazione di conformità
art. 77 - Controlli di conformità al tipo omologato
art. 78 - Modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazione e aggiornamento della carta di circolazione
art. 79 - Efficienza dei veicoli a motore e loro rimorchi in circolazione
art. 80 - Revisioni
art. 81 - Competenze dei funzionari del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti - Dipartimento per i trasporti terrestri

SEZ. II - Destinazione ed uso dei veicoli

art. 82 - Destinazione ed uso dei veicoli
art. 83 - Uso proprio
art. 84 - Locazione senza conducente
art. 85 - Servizio di noleggio con conducente per trasporto di persone
art. 86 - Servizio di piazza con autovetture con conducente o taxi
art. 87 - Servizio di linea per trasporto di persone
art. 88 - Servizio di trasporto di cose per conto terzi
art. 89 - Servizio di linea per trasporto di cose
art. 90 - Trasporto di cose per conto di terzi in servizio di piazza
art. 91 - Locazione senza conducente con facoltà di acquisto-leasing e vendita di veicoli con patto di riservato dominio
art. 92 - Estratto dei documenti di circolazione e di guida

SEZ. III – Documenti di circolazione e immatricolazione

art. 93 - Formalità necessarie per la circolazione degli autoveicoli, motoveicoli e rimorchi
art. 94 - Formalità per il trasferimento di proprietà degli autoveicoli, motoveicoli e rimorchi e per il trasferimento di residenza dell'intestatario
art. 94-bis - Divieto di intestazione fittizia di veicoli
art. 95 - Carta provvisoria di circolazione, duplicato ed estratto della carta di circolazione
art. 96 - Adempimenti conseguenti al mancato pagamento della tassa automobilistica
art. 97 - Circolazione dei ciclomotori
art. 98 - Circolazione di prova
art. 99 - Foglio di via
art. 100 - Targhe di immatricolazione degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi
art. 101 - Produzione, distribuzione, restituzione e ritiro delle targhe
art. 102 - Smarrimento, sottrazione deterioramento e distruzione di targa
art. 103 - Obblighi conseguenti alla cessazione della circolazione dei veicoli a motore e dei rimorchi

CAPO IV - Circolazione su strada delle macchine agricole e delle macchine operatrici

art. 104 - Sagome e masse limite delle macchine agricole
art. 105 - Traino di macchine agricole
art. 106 - Norme costruttive e dispositivi di equipaggiamento delle macchine agricole
art. 107 - Accertamento dei requisiti di idoneità delle macchine agricole
art. 108 - Rilascio del certificato di idoneità tecnica alla circolazione e della carta di circolazione delle macchine agricole
art. 109 - Controlli di conformità al tipo omologato delle macchine agricole
art. 110 - Immatricolazione, carta di circolazione e certificato di idoneità tecnica alla circolazione delle macchine agricole
art. 111 - Revisione delle macchine agricole in circolazione
art. 112 - Modifiche dei requisiti di idoneità delle macchine agricole in circolazione e aggiornamento del documento di circolazione
art. 113 - Targhe delle macchine agricole
art. 114 - Circolazione su strada delle macchine operatrici

TITOLO IV
GUIDA DEI VEICOLI E CONDUZIONE DEGLI ANIMALI

art. 115 - Requisiti per la guida dei veicoli e la conduzione di animali
art. 116 - Patente, certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e autoveicoli e certificato di idoneità alla guida di ciclomotori
art. 117 - Limitazioni nella guida
art. 118 - Patente e certificato di idoneità per la guida di filoveicoli
art. 118-bis - Requisito della residenza normale per il rilascio della patente di guida e delle abilitazioni professionali
art. 119 - Requisiti fisici e psichici per il conseguimento della patente di guida
art. 120 - Requisiti morali per ottenere il rilascio dei titoli abilitativi di cui all'art. 116
art. 121 - Esame di idoneità
art. 122 - Esercitazioni di guida
art. 123 - Autoscuole
art. 124 - Guida delle macchine agricole e delle macchine operatrici
art. 125 - Gradualità ed equivalenze delle patenti di guida
art. 126 - Durata e conferma della validità della patente di guida
art. 126-bis - Patente a punti
art. 127 - Permesso provvisorio di guida
art. 128 - Revisione della patente di guida
art. 129 - Sospensione della patente di guida
art. 130 - Revoca della patente di guida
art. 130-bis - Revoca della patente di guida in caso di violazioni che provochino la morte di altre persone
art. 131 - Agenti diplomatici esteri
art. 132 - Circolazione dei veicoli immatricolati negli Stati esteri
art. 133 - Sigla distintiva dello Stato di immatricolazione
art. 134 - Circolazione di autoveicoli e motoveicoli appartenenti a cittadini italiani residenti all'estero o a stranieri
art. 135 - Circolazione con patenti di guida rilasciate da Stati non appartenenti all'Unione europea o allo Spazio economico europeo
art. 136 - Conversioni di patenti di guida rilasciate da Stati esteri e da Stati della Comunità europea
art. 136-bis - Disposizioni in materia di patenti di guida e di abilitazioni professionali rilasciate da Stati dell'Unione europea o dello Spazio economico europeo
art. 136-ter - Provvedimenti inerenti il diritto a guidare adottati nei confronti di titolari di patente di guida rilasciata da Stati dell'Unione europea o dello Spazio economico europeo
art. 137 - Certificati internazionali per autoveicoli, motoveicoli, rimorchi e permessi internazionali di guida
art. 138 - Veicoli e conducenti delle Forze armate
art. 139 - Patente di servizio per il personale abilitato allo svolgimento di compiti di polizia stradale

TITOLO V
NORME Dl COMPORTAMENTO

art. 140 - Principio informatore della circolazione
art. 141 - Velocità
art. 142 - Limiti di velocità
art. 143 - Posizione dei veicoli sulla carreggiata
art. 144 - Circolazione dei veicoli per file parallele
art. 145 - Precedenza
art. 146 - Violazione della segnaletica stradale
art. 147 - Comportamento ai passaggi a livello
art. 148 - Sorpasso
art. 149 - Distanza di sicurezza tra veicoli
art. 150 - Incrocio tra veicoli nei passaggi ingombrati o su strade di montagna
art. 151 - Definizioni relative alle segnalazioni visive e all’illuminazione dei veicoli a motore e dei rimorchi
art. 152 - Segnalazione visiva e illuminazione dei veicoli
art. 153 - Uso dei dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione dei veicoli a motore e dei rimorchi
art. 154 - Cambiamento di direzione o di corsia o altre manovre
art. 155 - Limitazione dei rumori
art. 156 - Uso dei dispositivi di segnalazione acustica
art. 157 - Arresto, fermata e sosta dei veicoli
art. 158 - Divieto di fermata e di sosta dei veicoli
art. 159 - Rimozione e blocco dei veicoli
art. 160 - Sosta degli animali
art. 161 - Ingombro della carreggiata
art. 162 - Segnalazione di veicolo fermo
art. 163 - Convogli militari, cortei e simili
art. 164 - Sistemazione del carico sui veicoli
art. 165 - Traino di veicoli in avaria
art. 166 - Trasporto di cose su veicoli a trazione animale
art. 167 - Trasporto di cose su veicoli a motore e sui rimorchi
art. 168 - Disciplina del trasporto su strada dei materiali pericolosi
art. 169 - Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore
art. 170 - Trasporto di persone, animali e di oggetti sui veicoli a motore a due ruote
art. 171 - Uso del casco protettivo per gli utenti di veicoli a due ruote
art. 172 - Uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini
art. 173 - Uso di lenti o di determinati apparecchi durante la guida
art. 174 - Durata della guida degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose
art. 175 - Condizioni e limitazioni della circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali
art. 176 - Comportamenti durante la circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali
art. 177 - Circolazione degli autoveicoli e dei motoveicoli adibiti a servizi di polizia o antincendio, di protezione civile e delle autoambulanze
art. 178 - Documenti di viaggio per trasporti professionali con veicoli non muniti di cronotachigrafo
art. 179 - Cronotachigrafo e limitatore di velocità
art. 180 - Possesso dei documenti di circolazione e di guida
art. 181 - Esposizione dei contrassegni per la circolazione
art. 182 - Circolazione dei velocipedi
art. 183 - Circolazione dei veicoli a trazione animale
art. 184 - Circolazione degli animali, degli armenti e delle greggi
art. 185 - Circolazione e sosta delle auto-caravan
art. 186 - Guida sotto l'influenza dell'alcool
art. 186-bis - Guida sotto l'influenza dell'alcool per conducenti di età inferiore a ventuno anni, per i neo-patentati e per chi esercita professionalmente l'attività di trasporto di persone o di cose
art. 187 - Guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti
art. 188 - Circolazione e sosta dei veicoli al servizio di persone invalide
art. 189 - Comportamento in caso di incidente
art. 190 - Comportamento dei pedoni
art. 191 - Comportamento dei conducenti nei confronti dei pedoni
art. 192 - Obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti
art. 193 - Obbligo dell'assicurazione di responsabilità civile

TITOLO VI
DEGLI ILLECITI PREVISTI DAL PRESENTE CODICE E DELLE RELATIVE SANZIONI
CAPO I - Degli illeciti amministrativi e delle relative sanzioni
SEZ I - Degli illeciti amministrativi importanti sanzioni amministrative pecuniarie ed applicazione di queste ultime

art. 194 - Disposizioni di carattere generale
art. 195 - Applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie
art. 196 - Principio di solidarietà
art. 197 - Concorso di persone nella violazione
art. 198 - Più violazioni di norme che prevedono sanzioni amministrative pecuniarie
art. 199 - Non trasmissibilità dell'obbligazione
art. 200 - Contestazione e verbalizzazione delle violazioni
art. 201 - Notificazione delle violazioni
art. 202 - Pagamento in misura ridotta
art. 202-bis - Rateazione delle sanzioni pecuniarie
art. 203 - Ricorso al prefetto
art. 204 - Provvedimenti del prefetto
art. 204-bis - Ricorso in sede giurisdizionale
art. 205 - Opposizione innanzi all'autorità giudiziaria
art. 206 - Riscossione dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie
art. 207 - Veicoli immatricolati all'estero o muniti di targa EE
art. 208 - Proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie
art. 209 - Prescrizione

SEZ.II - Delle sanzioni amministrative accessorie a sanzioni amministrative pecuniarie

art. 210 - Sanzioni amministrative accessorie a sanzioni amministrative pecuniarie in generale
art. 211 - Sanzione accessoria dell'obbligo di ripristino dello stato dei luoghi o di rimozione di opere abusive
art. 212 - Sanzione accessoria dell'obbligo di sospendere una determinata attività
art. 213 - Misura cautelare del sequestro e sanzione accessoria della confisca amministrativa
art. 214 - Fermo amministrativo del veicolo
art. 214-bis - Alienazione dei veicoli nei casi di sequestro amministrativo, fermo e confisca
art. 214-ter - Destinazione dei veicoli confiscati
art. 215 - Sanzione accessoria della rimozione o blocco del veicolo
art. 216 - Sanzione accessoria del ritiro dei documenti di circolazione, della targa, della patente di guida o della carta di qualificazione del conducente
art. 217 - Sanzione accessoria della sospensione della carta di circolazione
art. 218 - Sanzione accessoria della sospensione della patente
art. 218-bis - Applicazione della sospensione della patente per i neo-patentati
art. 219 - Revoca della patente di guida
art. 219-bis - Inapplicabilità delle sanzioni amministrative accessorie del ritiro, della sospensione e della revoca della patente ai conducenti minorenni

CAPO II - Degli illeciti penali
SEZ I - Disposizioni generali in tema di reati e relative sanzioni

art. 220 - Accertamento e cognizione dei reati previsti dal presente codice
art. 221 - Connessione obiettiva con un reato

SEZ II - Sanzioni amministrative accessorie a sanzioni penali

art. 222 - Sanzioni amministrative accessorie all'accertamento di reati
art. 223 - Ritiro della patente in conseguenza a ipotesi di reato
art. 224 - Procedimento di applicazione delle sanzioni amministrative accessorie della sospensione e della revoca della patente
art. 224-bis - Obblighi del condannato
art. 224-ter - Procedimento di applicazione delle sanzioni amministrative accesorie della confisca amministrativa e del fermo amministrativo in conseguenza di ipotesi di reato

TITOLO VII
DISPOSIZIONI FINALI E TRANSITORIE
CAPO I - Disposizioni finali

art. 225 - Istituzione di archivi ed anagrafe nazionali
art. 226 - Organizzazione degli archivi e dell'anagrafe nazionali
art. 227 - Servizio e dispositivi di monitoraggio
art. 228 - Regolamentazione dei diritti dovuti dagli interessati per l'attuazione delle prescrizioni contenute nelle norme del presente codice
art. 229 - Attuazione di direttive comunitarie
art. 230 - Educazione stradale
art. 231 - Abrogazione di norme precedentemente in vigore

CAPO II - Disposizioni transitorie

art. 232 - Norme regolamentari e decreti ministeriali di esecuzione e di attuazione
art. 233 - Norme transitorie relative al Titolo I
art. 234 - Norme transitorie relative al Titolo II
art. 235 - Norme transitorie relative al Titolo III
art. 236 - Norme transitorie relative al Titolo IV
art. 237 - Norme transitorie relative al Titolo V
art. 238 - Norme transitorie relative al Titolo VI
art. 239 - Norme transitorie relative al Titolo VII
art. 240 - Entrata in vigore delle norme del presente codice


 Stampa   

Copyright (c)   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation